CROSTATA DI NOCCIOLE CON CREMA AL CIOCCOLATO

1) PREPARAZIONE DELLA PASTAFROLLA ALLE NOCCIOLE

INGREDIENTI

Farina 400gr

Farina di nocciole tostate 100gr

Zucchero 250gr

Burro 250gr (morbido, a temperatura ambiente)

Uova 2 tuorli + 1 uovo intero

Buccia di arancia e limone grattugiata

½ bicchiere circa di latte

foto (89)

Il nostro chef Aldo ha usato l’impastatrice per fare più velocemente, ma voi potete tranquillamente fare tutto a mano sulla tavola di legno!

Versate lo zucchero e il burro e poi lavorate il composto finchè il burro non si sarà ammorbidito.

Aggiungete i due tipi di farina, l’arancia e il limone grattugiati, i 2 tuorli e l’uovo intero. Lavorate l’impasto ed aggiungete poco latte, stando attenti a non rendere il composto troppo liquido!

foto (97)

La vorate ancora l’impasto energicamente e poi  lasciatelo riposare per 15 minuti circa, il tempo che vi occorrerà per preparare la crema al cioccolato.

foto (90)

Stendete l’impasto con un mattarello e mettetelo in una teglia tonda, lasciando i bordi alti.

Cuocete la base della crostata a 170° per 20 minuti ca (ovviamente ognuno conosce il proprio forno!)

foto (91)

2) CREMA PASTICCERA AL CIOCCOLATO

INGREDIENTI

Latte intero 1 L

Zucchero 300gr

Farina00 90gr

Uova 6 tuorli

½ bacca di vaniglia (solo i semini)

½ limone grattugiato

Cioccolata fondente 250gr

Panna montata

Mettete la farina e lo zucchero in una pentola: mescolate bene e fate diventare farina e zucchero un tutt’uno. Poi  aggiungete poco latte, girate con un mestolo e  fate una cremina non troppo liquida. A questo punto aggiungete i tuorli e mescolate bene.

foto (92)

In un’altra pentola versate il restante latte, mettete 2 bucce di limone e i semini di mezza bacca di vaniglia; quindi portate ad ebollizione.

foto (93)

Quando il latte bollirà toglietelo dal fornello e versatelo nella pentola con la cremina (farina, zucchero e uova) : rimettete ancora sul fornello e riportate il composto ad ebollizione , sempre mescolando per non farlo attaccare al fondo.

Quando la crema sarà pronta, togliete la pentola dal fuoco e buttate via  le bucce di limone.

A questo punto la CREMA PASTICCERA è pronta.

Aggiungendo la cioccolata fondente avremo una crema alla cioccolata: per renderla ancora più buona  e soffice basterà un po’ di panna montata!

foto (94)

Spalmate la crema sulle basi di pastafrolla e decorate a piacere con nocciole intere o in granella!

foto (95)

foto (96)

foto (83)

Per seguire la ricetta passo passo ecco due video tutorial! E… Buon appetito!

Il pranzo di Pasqua 2013 a cura del nostro chef Aldo!

Manca poco alla Pasqua 2013!

Noi ci stiamo già preparando ad accogliere i nostri ospiti che hanno scelto Todi e l’Umbria come meta delle loro vacanze.

In particolare, il nostro grande chef Aldo Mosca ha pensato ad un menù pasquale davvero ricercato, ma anche tipico e genuino! Se non avete ancora deciso dove andare a mangiare domenica 31 marzo…beh, noi vi aspettiamo qui a Todi!

IL PRANZO DI PASQUA

Ricetta di Marzo

COSCI DI FARAONA CON FEGATELLI, FUNGHI E CARCIOFI SU CREMA DI LENTICCHIE DI CASTELLUCCIO DI NORCIA

 

INGREDIENTI per due persone.

- Due cosci di faraona

- Circa 4 cucchiai di fegatelli a pezzetti e 4 funghi champignon

- 2/3 carciofi

- 4 cucchiai di lenticchie

- sale, pepe, olio EVO, aglio, rosmarino, capperi, prezzemolo, mentuccia.

Ingredienti

1)      PREPARAZIONE DEI COSCI DI FARAONA

Prendere 2 cosci e pulirli, togliendo con un coltello le parti esterne più grasse

faraona

Scaldare dell’olio extravergine d’oliva in una padella: quando l’olio avrà raggiunto una temperatura alta adagiare i cosci nella padella dalla parte della pelle, facendo attenzione agli schizzi di olio caldo.

Far rosolare bene la pelle e poi girare i cosci dall’altra parte.

foto (33)

Quando i cosci saranno ben rosolati su entrambe i lati, scolare tutto l’olio, rimettere la padella sul fuoco e sfumare con un bicchiere di vino bianco.

foto (37)

Quando il vino sarà evaporato continuare la cottura aggiungendo a poco a poco un po’ di acqua e coprendo con un coperchio.

2)      PREPARAZIONE DEI FEGATELLI DI FARAONA E FUNGHI

Tagliare i fegatelli e i funghi in piccole parti (quantità a piacere)

Diptic

Far rosolare uno spicchio d’aglio in una padella e poi aggiungere i fegatelli e i funghi con un ramoscello di rosmarino, capperi, sale e pepe.

foto (35)

Dopo qualche minuto di cottura aggiungere un pezzetto di buccia di limone, sfumare con del vino bianco e far evaporare.

3)      PREPARAZIONE DELLA CREMA DI LENTICCHIE

Cuocere le lenticchie in acqua salata con una mezza cipolla.

Scolare e ripassare le lenticchie in una padella con olio, aglio e pepe per qualche minuto.

foto (36)

Mettere le lenticchie in un frullatore, aggiungendo dell’olio d’oliva a crudo.

foto (30)

4)      PREPARAZIONE DEI CARCIOFI

Pulire i carciofi togliendo le foglie più dure e le parti esterne del gambo (per imparare basta guardare il video!)

Tagliare i carciofi a spicchi

Far rosolare dell’aglio in una padella e poi aggiungere i carciofi con della mentuccia, dei gambi di prezzemolo e sale.

Far cuocere a fuoco allegro.

foto (34)

Ed ora siamo pronti per impiattare!!!

foto (31)

Il risultato è un vero capolavoro!

foto (28)

Ed ovviamente era d’obbligo l’assaggino…! Complimenti al nostro chef Cataldo Mosca!

foto (29)

Per seguire la ricetta passo passo date un’occhiata al nostro video e … buon appetito!

1982-2013: our story.

It was the late 70’s when our father, Francesco Montori, had the idea to buy a ruin with an adjoining land within walking distance from one of the most famous and beautiful churches in Todi: the renaissance Temple of Consolazione.

Mongolfiere 2010 002

The ruin was actually the former Franciscan monastery of Santa Margherita that dated back to the twelfth century: our father’s project was to restore it and then convert it into a private residence for us 4 brothers … But then, since the reputation of Todi as touristic town was growing more and more (and think about it: at that time there was only one hotel in Todi!), the project was totally changed. Now dad wanted to turn this ruin into a 1° Category Hotel and thus give us the possibility of having a certain future employment.

And indeed it was, since today we 4 brothers are the managers of  the Hotel … obviously under the supervision of the “big boss”! Here we are! From the right: Andrea, Claudia, Elena and Filippo.

Hotel_Bramante noi4 _239

The inauguration was in 1982, exactly on February 23: here is the poster that advertised the event and the original licenses.

foto (19)

foto (18)

The hotel had 43 rooms and regarding the furnitures he decided to use a kind of “poor art” to recreate the atmosphere of the monastery. Here are the rooms and suites at that time and today:

foto26

In 1984 a young chef named Cataldo Mosca came to Bramante … now it’s nearly 30 years that he is here with us!

aldo

And here is the enormous difference between the buffet then, all butter and jelly, and the buffet now!

foto (20)

foto (23)

Between the late ’90s and the beginning of 2001, we added the panoramic swimming pool, a tennis court / football and a wellness center. We also enlarged the structure with other 14 rooms (standard, junior suites and suites) and a huge congress hall, the Hall of Emperors.

Here it is: the Hotel before and after …

foto (21)

foto24

In these 30 years we have organized many events. A great success had the Festival of the Etruscans: a way to revive the traditions and customs of a people who lived more than two thousand years ago in our own territory. Dinners in costume with typical local dishes!

etr

To testify the skill and originality of our chef Aldo, we remember with pleasure when in 2004 all the staff of Hotel Bramante was called to the court of Putin in Russia!

Why ? Well, the Italian consul in Russia, Mr. Ricci,  had met Aldo here at the hotel as  customer. He liked the cuisine of Aldo so much that he  thought  to invite him to St. Petersburg to cook at the Hotel Astoria during the week of the Festival of Cooking!  Many other local authorities had been invited for tastings of local products (olive oil, wine, col cuts, cheese etc.)

Here are the articles:

foto25

If 10 years ago someone would asked us “How about creating a blog, a Facebook page and a Twitter account?” We reply “What!?” … It was the epoch of 1 .0 and paper …

foto (22)

On the contrary, today you can follow us on:

Facebook.com/Hotelbramamtetodi

Twitter @bramantetodi

Instagram @bramantetodi

Google+ @bramantetodi

Pinterest @bramantetodi

Streamzoo @bramantetodi

Is it enough?!?

1982-2013 : la nostra storia

Era la fine degli anni ’70 quando nostro padre, Francesco Montori, ebbe l’idea di comprare un rudere con annesso podere a pochi passi da uno dei monumenti più noti e belli di Todi: il bramantesco Tempio della Consolazione.

Mongolfiere 2010 002

Il rudere era in realtà l’ex monastero francescano di Santa Margherita, un edificio risalente al XII secolo: il progetto di nostro padre era quello di restaurarlo per poi adibirlo ad abitazione privata per noi 4 fratelli… Poi invece, vista la crescente fama di Todi a livello turistico e tenuto presente anche il fatto che all’epoca a Todi c’era solo un Hotel (!!!) , il progetto venne totalmente cambiato. Ora papà voleva trasformare quel rudere in un Hotel di 1° Categoria e dare così a noi la possibilità futura di avere un’attività lavorativa certa.

Ed in effetti così è stato, visto che oggi siamo proprio noi 4 fratelli a gestire l’Hotel…ovviamente sotto la supervisione del “grande capo”!

Eccoci qua! Da destra Andrea, Claudia, Elena e Filippo.

Hotel_Bramante noi4 _239

L’inaugurazione ci fu nel 1982 , per l’esattezza il 23 febbraio: ecco la locandina che pubblicizzava l’evento e le licenze originali.

foto (19)

foto (18)

All’inizio l’hotel aveva 43 camere e per l’arredamento si decise di utilizzare una specie di “arte povera” per ricreare l’atmosfera dell’antico monastero. Le camere di allora erano molto diverse da quelle di oggi:

foto26

Fra la fine degli anni ’90 e i primi anni del 2000 abbiamo aggiunto la piscina panoramica, il campo da tennis/calcetto e abbiamo ampliato la struttura con altre 14 camere (standard, junior suite e suite) e una grande sala congressi, la Sala degli Imperatori.

DSCN1848

foto24

foto (21)

Nel 1984 arrivò un giovanissimo chef a dirigere il nostro Ristorante Caravaggio: il poco più che ventenne Cataldo Mosca…ormai sono quasi 30 anni che sta qui con noi!

aldo

Ed ecco la differenza abissale fra i buffet di allora, tutti burro e gelatina, e quelli di adesso!

buffet

foto (23)

In questi 30 anni abbiamo organizzato tanti eventi, sia di tipo culturale che conviviale. Un grande successo ebbe il Festival degli Etruschi: un modo per rivivere gli usi e costumi di un popolo vissuto più di duemila anni fa proprio nel nostro territorio. Cene in costume con piatti tipici locali!
etr

A testimonianza della bravura e dell’originalità del nostro chef Aldo, ricordiamo con piacere quando nel 2004 tutto lo staff dell’Hotel Bramante fu chiamato in Russia alla corte di Putin!

Come mai? Beh, il console italiano in Russia, il Sig. Ricci, aveva conosciuto Aldo qui in hotel come cliente. La cucina di Aldo gli era piaciuta così tanto che pensò bene di invitarlo a San Pietroburgo per cucinare all’Hotel Astoria durante la settimana del Festival della Cucina! Erano state invitate molte autorità locali per degustazioni di prodotti tipici umbri (olio, vino ecc) che si tenevano in locali e ristoranti della città.

Ecco solo alcuni degli articoli e dei riconoscimenti a riguardo:

foto25

Se una decina di anni fa ci avessero detto “Che ne dite di creare un blog, una pagina Facebook e un account Twitter?” avremmo risposto “Che cosa?!?” …era l’epoca dell’1.0 e del cartaceo…

foto (22)

Oggi invece potete seguirci qui nel blog oppure su:

Facebook.com/Hotelbramamtetodi

Twitter @bramantetodi

Instagram @bramantetodi

Google+ @bramantetodi

Pinterest @bramantetodi

Streamzoo @bramantetodi

Vi basta ?!?

Ricetta di Gennaio / January’s recipe

TROFIE CON CAVOLO ROMANO, GAMBERONI E LARDO DI COLONNATA

Trofie with roman cabbage,  prawns and lardo di colonnata

foto (10)

INGREDIENTI per 500gr di trofie

1 cavolo romano

3 o 4 gamberoni

2 fettine di lardo di colonnata

Pomodorini pachino

Pecorino romano

Aglio, cipolla, prezzemolo, pepe in grani, un rametto di rosmarino

Olio extra vergine di oliva e sale

INGREDIENTS for 500g of “trofie”

1 Roman cabbage

3 or 4 prawns

2 slices of lardo di colonnata

Some cherry tomatoes

Roman Pecorino cheese

Garlic, onion, parsley, peppercorns, a sprig of rosemary

Extra virgin olive oil and salt

———–

Pulite il cavolo romano e tagliatelo a “cimette”. Mettetelo a cuocere in abbondante acqua salata usando una pentola abbastanza grande da poter poi contenere anche la pasta che verrà cotta insieme al cavolo.

Clean the cabbage and cut it in small pieces (you’ll see that this cabbage is formed by many “flowers”: each flower can be considered a piece). Cook in salted water using a pot  large enough to hold the pasta too: the pasta will be cooked  later with the cabbage.

foto (11)

foto (16)

Tagliate qualche pomodorino a spicchi

Cut some cherry tomatoes

foto (13)

Pulite i gamberoni togliendo la testa, il guscio e l’intestino (quel sottile filo nero che si trova sulla gobba del gambero)

Clean the prawns by removing the head, shell and intestines (the thin black wire that is on the hump of the shrimp)

foto (12)

Tagliate due fette sottili di lardo di colonnata e fatele a listarelle

Cut two slices of Lardo di colonnata into strips

foto (14)

Mettete a soffriggere mezza cipolla, uno spicchio di aglio, 3 pomodorini tagliati a spicchi e le teste dei gamberoni. Fate insaporire , aggiungete dell’acqua, 4 grani di pepe nero e un ramoscello di rosmarino: salate e poi lasciate bollire a fuoco lento.

In a small pot, brown half onion, a clove of garlic, 3 cherry tomatoes  and the prawns’ heads. Season for some seconds, add water, 4 black peppercorns, a sprig of rosemary and salt. Let it simmer.

foto (21)

foto (15)

Fate poi soffriggere 3 spicchi d’aglio: quando l’aglio comincia a diventare dorato toglietelo dalla padella e aggiungete il lardo a listarelle.

In a big frying pan brown 3 cloves of garlic: when the garlic begins to turn golden remove it from pan and add the bacon strips.

foto (23)

Fate rosolare un po’ il lardo, togliete l’aglio e poi aggiungete i pomodorini.

Brown the lardo, remove the garlic and then add the tomatoes.

foto (17)

Spostate da un lato della padella il lardo e i pomodorini e nella parte libera mettete  a cuocere i gamberoni  (senza salarli): fateli rosolare su un lato e poi sull’altro. Quando vi sembreranno cotti toglieteli dalla padella e salateli.  Continuate poi a far cuocere il lardo e i pomodorini aggiungendo 1 mestolo del brodetto che state preparando nell’altra pentola.

Move the bacon and tomatoes to one side of the pan and in the free place cook the prawns (without salting): let them brown on one side and then the other. When cooked , remove them from the pan and then add some salt. Then keep on cooking  the bacon and tomatoes adding  1 ladle of broth, the one that you are preparing in the other pot.

foto (18)

foto (20)

foto (22)

Tuffate le trofie nella stessa pentola dove sta cuocendo il cavolo. Quando la pasta sarà al dente scolatela insieme al cavolo e mettete tutto nella padella.

Dip the Trofie in the same pot where the cabbage is cooking. When the pasta is al dente, drain and put it all together in the pan.

foto (24)

Aggiungete altro brodetto per terminare la cottura delle trofie. Prima di togliere dal fuoco cospargete il tutto con abbondante prezzemolo tritato

Add more broth just  to let the trofie cook a little more and stir-fry! Before removing from the heat, sprinkle with plenty of chopped parsley




foto (26)

Ed ora in tavola!

We are almost ready!

foto (25)

Potete decorare il piatto come ha fatto il nostro Aldo: un gamberone per ognuno dei commensali, un ramoscello di rosmarino e una manciata di pecorino romano.

You can decorate the dish as our chef Aldo did: a prawn for each of the guests, a sprig of rosemary and a handful of pecorino romano.

foto (27)

E naturalmente un buon bicchiere di Grechetto di Todi DOC!

And of course, don’t forget a good glass of white Grechetto DOC from Todi!

SE AVETE BISOGNO DI PIU’ AIUTO PER REALIZZARE LA NOSTRA RICETTA, POTETE GUARDARLA DIRETTAMENTE SU YOUTUBE!!!

IF YOU NEED MORE HELP TO PREPARE OUR RECIPE, YOU WATCH THE VIDEO-RECIPE ON YOUTUBE!!!

Aria di Natale… / In the mood for Christmas…

Ciao a tutti dall’ Hotel Bramante!!!

Oggi abbiamo iniziato ad abbellire le sale del nostro albergo con le decorazioni natalizie! E’ sempre un bellissimo e divertente momento da trascorrere tutti insieme sotto la direzione del Deus ex Machina, il nostro chef Aldo: creativo in cucina e fuori!!!

Hi everybody from Hotel Bramante!!!

Today we started to decorate the rooms of our hotel…for Christmas of course! Every year we enjoy this moment so much: we “work” together following the instruction of the “boss”, our chef Aldo, a true creative in&outside the kitchen!

Our chef Aldo decorating the fireplace

Lo chef Aldo sta decorando il camino della sala ristorante/Our chef Aldo is decorating the fireplace in the restaurant room

Il Camino / The Fireplace

Il Camino / The Fireplace

Ecco: tutto inizia con un semplice abete verde…

Well, all starts with a nice, simple, green fir…

The fir

The fir

Poi si aggiungono una dopo l’altra le varie decorazioni: rosso, oro, giallo, argento, arancione…e perchè no, anche qualche spiga di grano e delle pigne!

Then let’s add the decorations one after the other: red, gold, yellow, orange, silver…and why not? Some ears of corn and pine cones!

Decorazioni natalizie / Christmas decorationsDecorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Decorazioni / Decorations

Decorazioni natalizie / Christmas Decorations

Qualche altro dettaglio sparso qua e là…

Some details here and there…

Dettagli / Details

Dettagli / Details
Dettagli / Details
Decorazioni natalizie / Christmas decorations

Dettagli / Details

Candele e fiori…

Candles and flowers…

Candele e Fiori / Candles and flowers

Candele e Fiori / Candles and flowers

Ed ecco il risultato finale! A noi piace tantissimo…e a voi?

And here it is! One of our Christmas trees dedicated to our guests! We like it so much…and you?

Il nostro Albero di Natale per voi! / Christmas tree for our guests!

Il nostro Albero di Natale per voi! / Christmas tree for our guests!

Albero di Naatale / Christmas Tree

Il secondo Albero di Natale / The second Christmas Tree

Buon Natale! E se vorrete festeggiare con noi ne saremo felicissimi!

Merry Christmas to all of you and if you’d like to celebrate with us…we await you!

Presepe / The Holy Family"In vino veritas"

Presepe / The Holy Family
“In vino veritas”

Umbria è… la raccolta delle olive / Umbria is… olives harvest

Mercoledì scorso è stata una giornata fantastica! Cielo terso, sole tiepido, leggero venticello…insomma, il tempo perfetto per una delle incombenze più faticose, ma alla fine anche più “gustose” dell’anno qui all’ Hotel Bramante…la raccolta delle olive!!!

Last Wednesday has been an amazing day! Blue sky, quite warm sun, a gentle breeze…well, the right time for one of the heaviest, but also “tastiest” activities during the year, here at Hotel Bramante…the olives harvest!

Immagine

Immagine

E’ un lavoro molto faticoso  perché gli olivi sono praticamente sparsi dappertutto nel nostro giardino, intorno all’Hotel: a bordo piscina, in terrazza  e a volte anche in luoghi abbastanza scomodi…!

It’s a very hard work, also because our olive trees are everywhere in our garden, all around the property: poolside, on the terrace and sometimes in not so comfortable places…!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Per questo motivo, quest’anno ci siamo armati di un “raccoglitore” meccanico!!!

For this reason, some days before picking olives,  we decided to buy a mechanical collector!!!

Immagine

La squadra dei raccoglitori era formata da, Andrea, capo e veterano del gruppo, Luigi, Juan e Amir. In un tempo record hanno portato a termine la missione!

The collectors’ team was made up of  Andrea, the veteran leader of the group, Luigi, Juan and Amir. Mission accomplished in a very short time!

Immagine

Immagine

Sfortunatamente il raccolto è stato minore rispetto all’anno scorso, ma la qualità dell’olio è sempre la stessa: Ottima!!!

The harvest was unfortunately lower than last year, but the quality of the EVO is always the same: Excellent!

Immagine

Immagine

Immagine

Altre bellissime foto sulla nostra FACEBOOK PAGE

More Photos on our FACEBOOK PAGE